Di fronte alla necessità di dover affrontare delle cure odontoiatriche, il tema ricorrente è l’impatto economico. È un argomento importante poiché la stessa natura soggettiva dei casi da trattare rende poco intuibile il costo di un intervento dal dentista. Vediamo quindi come orientarci in funzione di casi differenti di applicazioni di protesi dentarie di diverso genere.

Nel caso in cui si perde un dente, una parte di denti oppure un’intera arcata dentale l’unico modo per ripristinare la funzione della masticazione è la dentiera. Il suo ruolo non è solo importante ai fini meccanici della funzione della masticazione, ma anche ai fini estetici. Un ulteriore problema nasce dal fatto che la mancanza dei denti ha un effetto sulla pronuncia di alcune consonante, classicamente quelle che per essere pronunciate hanno la necessità di fare leva sui denti, la t e la d.

Di fronte alla perdita di denti o di una intera arcata dentaria, il dentista valuta la migliore opzione possibile. A seconda dei casi potrà proporre al paziente di applicare una protesi dentaria fissa oppure una mobile. La realizzazione necessita di un intervento, in cui la bocca viene preparata all’intervento qualunque esso sia.
Nel caso di una protesi fissa il dentista si può avvalere di diverse opzioni, ci sono le faccette, le corone o i ponti. La scelta di una soluzione o dell’altra, dipende da situazioni di ripristino particolari a seconda che sia un dente o più denti. La protesi fissa può agire per rimpiazzare o curare. Un protesi dentaria fissa può anche riguardare solo l’aspetto estetico, oppure potrebbe essere necessaria per fissare uno o alcuni denti che risultano non ben saldi.

Le voci che influiscono su una protesi dentaria fissa

Stabilire quanto può costare una protesi dentaria fissa non è agevole se non si conosce il livello di profondità dell’intervento da eseguire. Si può pensare di valutare alcune voci in modo che si riesca a capire e valutare un preventivo. In generale i materiali che incidono come costo in una protesi dentaria fissa, sono decisamente più costosi rispetto a quelli di una protesi dentaria mobile, a causa sia del costo tipico dei materiali che della complessità della loro lavorazione da fare caso per caso.

Una corona (un dente) è costituito normalmente da metallo-ceramica, oppure da ceramica integrale o zirconio, il loro costo singolo può superare 500 euro. Bisogna anche tener conto che normalmente si necessita di una corona provvisoria e di più intervento per fare e finalizzare il lavoro.

Un impianto dentale in titanio ha un costo notevole dato che c’è di mezzo uno dei metalli più costosi in assoluto. Se parliamo di un impianto fisso importante, è facile arrivare a superare anche i 10 mila euro, poiché non ci sono solo i materiali ma anche la specializzazione dei professionisti che devono compiere valutazioni caso per caso e costruire fisicamente i componenti adatti per il singolo caso specifico.

Le voci che influiscono su una protesi dentaria mobile

La protesi dentaria mobile invece è la dentiera che viene realizzata in resina e può essere parziale, se riguarda una parte della dettatura, oppure totale per arcata nel caso in cui mancassero tutti i denti della bocca o di una delle due arcate.

Viene applicata direttamente sulle gengive quando non c’è più la presenza dei denti, oppure agganciata ad alcuni di essi o a impianti appositamente creati.
La classica dentiera mobile viene utilizzata in caso di perdita di denti dopo una causa incidentale o per effetto della paradentite.

Sono i pazienti anziani ad aver bisogno maggiormente di questo tipo di protesi per via del fatto che alcuni di loro potrebbero non godere di una condizione favorevole ad un intervento per una protesi fissa. Più nello specifico ci potrebbe essere uno scompenso cardiaco oppure un deficit osseo.

Il costo di queste protesi, semplici, è moderato dal fatto che il materiale di cui sono fatte è la resina.
Un po’ più costose, ma sempre meno delle protesi fisse a largo spettro, sono le protesi dentarie mobili senza palato, considerate di ultima generazione. Questo tipo di dentiere risultano molto più comode per il paziente che è libero di toglierle e rimetterle senza grande difficoltà. Il loro utilizzo è molto più naturale delle precedenti e questo fa notevolmente migliorare la masticazione anche di alimenti per cui, per timore o per reale impedimento, era pregiudicato dalla dentiera mobile tradizionale.

Altri fattori che influenzano i costi delle protesi dentarie

I costi, come si è detto sentono l’influenza dei materiali e della complessità dell’intervento. Un altro aspetto che può impattare sui costi generali per mettere una protesi dentaria, riguarda il decorso post intervento che per le protesi dentarie mobili è più semplice. Stessa cosa dicasi per i controlli periodici. Le rotture accidentali di una protesi ha costi diversi per il ripristino e questi seguono la natura della riparazione e del materiale da utilizzare.

Le infrastrutture fanno parte di un intervento di ricomposizione delle funzione di masticazione, classicamente sono ganci, sovrastrutture in titanio per le protesi fisse.
Poi bisogna mettere in conto che una bocca deve essere preparata ad ospitare in totale sicurezza e comfort un impianto di protesi dentaria.

L’estrazioni di denti, stabilizzazione della protesi, i denti, o la dentiera temporanea ed altro ancora sono voci che compongono un preventivo, ma la loro quantificazione deve essere fatta caso per caso, per non parlare delle visite e delle radiografie.
Tutte queste voci fanno parte di un costo generale che compone un preventivo totale, la loro determinazione ha a che fare anche e soprattutto con il livello qualitativo generale.

A questo riguardo è bene sempre sapere ciò che si acquista poiché di fronte a preventivi molto vantaggiosi ci può essere nascosta una durata dell’impianto non all’altezza delle aspettative, per cui alla fine si dovrà sostenere un costo inevitabilmente superiore.

In generale si può dire che il dentista deve compiere un’attenta attività di valutazione del caso e cercare di indagare il più possibile sulla soluzione migliore. In ogni caso, si può dire che oggi esistono delle tecnologie in grado di raggiungere un buon compromesso tra qualità della protesi e il loro costo.